IL FUTURO È UNA STRADA CHE PASSA ANCHE DA ME

Cultura e conoscenza sono la risposta migliore alla crisi

La crisi economica nella quale è precipitata L’Italia da quasi dieci anni non potrà essere davvero superata se il nostro Paese non tornerà a investire in università e ricerca. La conoscenza e una formazione di alto livello sono premesse necessarie per crescere, essere competitivi e migliorare la qualità della vita dei cittadini. Vogliamo dare alle nuove generazioni gli strumenti necessari per costruire un futuro migliore, per loro stessi e per tutta la comunità.
Hanno votato il programma Università e Ricerca 14.847 iscritti certificati che hanno espresso 58.471 preferenze.

Scarica il programma Università e Ricerca del MoVimento 5 Stelle
File Pdf - 541 Kb

Il percorso del programma su Rousseau

Università e ricerca: il nostro investimento sul futuro

Università e ricerca sono settori strategici per il rilancio culturale, economico e sociale dell’Italia. Per farlo è necessario invertire la tendenza che ha visto negli anni il nostro Paese ridurre drasticamente le risorse destinate a questo comparto. La conseguenza di questo disinvestimento è che l’Italia ha il più basso tasso di laureati d’Europa, dopo la Romania. Il cambio di rotta richiede di intervenire su più fronti: bisogna stabilire quale sia il migliore modello di governance per le università italiane, se il sistema di finanziamento attuale può garantire al nostro sistema universitario di crescere e di competere. Anche sulla didattica on line, così come sul sistema di organizzazione della ricerca scientifica italiana, è necessaria una riflessione e una evoluzione che sia al passo coi tempi.

I punti votati dagli iscritti

1. Un modello di organizzazione per la Ricerca
Il sistema degli enti pubblici di ricerca in Italia è estremamente disomogeneo e frammentato. Non esiste un organo che svolga il ruolo di coordinamento e di sintesi per le politiche da realizzare in questo settore. Per superare questa frammentazione proponiamo l'introduzione dell'Agenzia Nazionale per la Ricerca, preposta al coordinamento e al controllo tra le varie componenti della ricerca. L'Agenzia dovrebbe essere completamente sganciata dalla politica, e quindi diretta da studiosi e scienziati tra i più meritevoli scelti all'interno della comunità scientifica. Approfondisci sul blog Hanno partecipato alle votazioni 14.847 iscritti
Dettaglio delle preferenze:
- Introduzione dell'Agenzia Nazionale per la Ricerca per il coordinamento della ricerca pubblica italiana 14.238
- Mantenimento del sistema attuale 609
2.Il sistema di finanziamento per l’Università

Il finanziamento delle università e della ricerca è fondamentale per garantire che le nuove generazioni del nostro Paese siano adeguatamente formate. L’attuale sistema di finanziamento è estremamente disomogeneo e, comunque, in questo ultimo decennio università e alla ricerca hanno subito un forte definanziamento. Per prima cosa dunque è necessario tornare ad aumentare i fondi. Inoltre il sistema di finanziamento deve essere diffuso su tutto il territorio nazionale in modo uniforme per assicurare anche agli studenti di zone più depresse una qualità media accettabile. Una volta assicurato un buon servizio di base, è giusto garantire un riconoscimento a chi dimostri di lavorare meglio, attraverso un sistema di valutazione diverso rispetto a quello attualmente vigente.

Approfondisci sul blog Hanno partecipato alle votazioni 14.683 iscritti
Dettaglio delle preferenze:
- Sistema di finanziamento con una quota premiale aggiuntiva al finanziamento ordinario, assegnata in base a un sistema di valutazione che sia indipendente dalla politica, meno burocratico e fondato su criteri e parametri condivisi 11.412
- Sistema di finanziamento senza quota premiale, che assegni le risorse solo in base ai costi e alla programmazione delle attività dell'ateneo 2.837
- Sistema attualmente vigente, con una quota cosiddetta premiale non aggiuntiva, direttamente sottratta al finanziamento ordinario 434
3.La governance dell'Università

Il sistema di governo di cui si dota un ateneo non definisce soltanto la sua gerarchia e l’organigramma, ma determina anche quali scelte e politiche quell’ateneo adotterà. Per questo è fondamentale comprendere e decidere quale sia il sistema di governance ottimale per il nostro Paese. Se sia preferibile un sistema verticistico e fortemente piramidale come quello attuale, uno più partecipato e “orizzontale”, oppure se tra questi due modelli sia più funzionale una soluzione intermedia.

Approfondisci sul blog Hanno partecipato alle votazioni 14.603 iscritti
Dettaglio delle preferenze:
- Adottare un sistema partecipato per la governance degli Atenei, prevedendo una rappresentanza di docenti, studenti e personale amministrativo da eleggere negli organi di ateneo 13.676
- Reintroduzione del modello antecedente la riforma del 2010: prevedeva rappresentanza delle diverse componenti negli organi di ateneo e nessun limite di mandato per il Rettore e per tutte le cariche elettive 572
- Mantenere il modello di governance vigente, introdotto con la riforma del 2010, che prevede un sistema verticistico, con potere decisionale concentrato nella figura del Rettore 355
4.L'offerta formativa on-line

Oggi siamo al penultimo posto in Europa come percentuale di laureati nella fascia di età 25-34 anni. E’ possibile recuperare questo gap in tempi brevi soltanto investendo sul digitale, sulla formazione multimediale, di qualità. Riteniamo che la formazione multimediale digitale universitaria debba essere aperta e gratuita: l'accesso deve essere consentito a tutti, in tutte le condizioni sociali e tutti devono poterne controllare e verificare la qualità.

Approfondisci sul blog Hanno partecipato alle votazioni 14.338 iscritti
Dettaglio delle preferenze:
- Promozione dell'offerta formativa on-line degli atenei statali e introduzione di nuovi parametri di accreditamento per le web-università private 12.084
- Mantenimento del sistema attuale 1.134
- Promozione dell'offerta formativa on-line degli atenei statali senza nuovi sistemi di controllo per le web-università private 1.120

DIFFONDI E SUPPORTA IL PROGRAMMA
UNIVERSITÀ E RICERCA

Condividi sul territorio e sul social web i concetti chiave di questo programma. Queste voci verranno aggiornate man mano che il sito si arricchisce. Torna presto a trovarci per nuovi aggiornamenti.

icona-volantino-circle

Scarica, stampa e diffondi il volantino

Scarica il PDF
icona-volantino-2-circle

Condividi le card sui Social Network

Scarica il Kit