RAPPORTO DOGANE

Il tour delle città portuali

LA SITUAZIONE DELLE DOGANE IN EUROPA

Tutte le merci che circolano in europa ma che arrivano da paesi non europei devono obbligatoriamente passare attraverso una dogana. Il problema che solleviamo e’ semplice: quando queste merci entrano nell’unione europea possono circolare liberamente. Un prodotto che arriva in europa attraverso la dogana romena oppure olandese puo’ raggiungere l’italia senza alcun ostacolo e viceversa.

LE DOGANE IN EUROPA NON SONO TUTTE UGUALI

Non tutte le dogane europee sono uguali. alcune sono piu’ efficienti di altre. in alcune dogane i controlli sono piu’ severi che in altre. questa differenza di qualita’ tra dogane manovra le rotte commerciali: le merci in arrivo dai paesi non europei eviteranno di passare per una dogana che obbliga a maggiori controlli e sceglieranno una dogana che “chiude un occhio”.
La differenza tra dogane e trattamenti non coerenti, incide notevolmente sulle perdite che ne conseguono per i consumatori, i lavoratori, l’indotto e per l’erario (mancanza di dazi doganali).

VIA LIBERA ALLE MERCI CONTRAFFATTE

Attraverso le dogane che “chiudono un occhio” passano soprattutto le merci contraffatte, con una notevole perdita di lavoro e di entrate a scapito delle dogane rigorose. Le merci contraffatte circolano liberamente in tutto il territorio europeo senza essere sottoposte a controlli di anticontraffazione. Numerose analisi dimostrano che le merci contraffatte passano dalle dogane del nord europa, dove i controlli sono meno severi.

OBIETTIVO: LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE E ALLA COMPETIZIONE TRA DOGANE

Il rapporto-dogane vuole studiare questi fenomeni e comprenderne l’impatto in termini di produzione, investimenti, integrita’ di mercato, effetti sulle finanze dello stato e conseguenze occupazionali per tutte le categorie di lavoratori europei. ufficialmente l’unione europea e’ un’unione doganale ma la realta’ e ben diversa: procedure e controlli non omogenei creano una competizione scorretta tra porti e aeroporti nei diversi stati membri. Con questo rapporto vogliamo comprendere le opportunita’ dovute a una maggiore armonizzazione delle dogane e delle procedure in europa e migliorara le situazione attuale.

RAPPORTO DOGANE:
SCRIVIAMO IL RAPPORTO INSIEME

Abbiamo tempo fino al 9 dicembre 2016 per preparare la prima bozza del rapporto-dogane. il voto finale del testo e’ previsto in commissione commercio il 20 marzo 2017 e si votera’ al parlamento europeo nel mese di aprile 2017.
Vogliamo preparare il rapporto – dogane insieme a voi e abbiamo deciso di organizzare un tour attraverso alcune citta’ portuali italiane, dove incontreremo cittadini e stakeholders.
Vi chiediamo anche di inviarci suggerimenti e miglioramenti attraverso la piattaforma rousseau entro e non oltre il 2 febbrazio 2017.

COMPILA IL MODULO

TAPPE DEL TOUR

1° TAPPA - GENOVA

7 Novembre 2016

2°TAPPA - TRIESTE

25 Novembre 2016

3° TAPPA - GIOIA TAURO

13 Gennaio 2017

4° TAPPA - TARANTO

26 Gennaio 2017

5° TAPPA - PALERMO

27 Gennaio 2017

6° TAPPA - DA DEFINIRE

Data da definire